RISTRUTTURAZIONE CASA COLONICA P.G - www.arki-tutto.com
496
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-496,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

RISTRUTTURAZIONE CASA COLONICA P.G

DATA

2012

LUOGO

Italia

Categoria
Ristrutturazione
Descrizione

Il fabbricato oggetto della presente sorge in una zona periferica collinare del Comune di Castelraimondo denominata “Carsignano”, caratterizzata da insediamento sparso a vocazione rurale. L’immobile è realizzato con struttura in muratura di tipo “a sacco” copertura in legno e pianelle e manto in coppi che si sviluppa su due livelli: il piano terra, adibito ad abitazione ed il piano seminterrato, adibito a locali di servizio (deposito, cantina, ecc). La conformazione dell’immobile rivela la sua storia costruttiva: edificato probabilmente all’inizio del ‘900 nel nucleo originario (quello centrale) esso risulta costituito dalla giustapposizione di quattro corpi di fabbrica con altezze e dimensioni molto diverse tra loro, anche se analoghi per tipologia e materiali costruttivi. L’esterno dell’edificio era stato da tempo ultimato, mentre gli interni erano rimasti allo stato grezzo. Essendo diviso in due proprietà, l’intervento ha interessato solo una parte dell’immobile. Il risultato finale è un’abitazione costituita da due camere, un bagno cucina soggiorno collegati con un livello inferiore destinato a momenti di convivialità. La scala per l’accesso al livello S1 è stata ubicata lungo la parete in cui è localizzato anche l’ingresso all’abitazione: tale scelta ha permesso di creare una zona distributiva funzionale ad evitare eccessive dispersioni termiche. Il soggiorno è caratterizzato da un’ampia bucatura, con l’infisso arretrato e la conseguente creazione di un piccolo terrazzino sul meraviglioso panorama collinare. I due piccoli interstizi causati dalla posizione dell’infisso rispetto al muro maestro sono stati sfruttati come legnaia sul terrazzino e dispensa a scomparsa nel soggiorno. Il mobile in cui è ubicata la televisione, realizzato su disegno, ingloba il volume del camino e crea una colonna chiusa, in cui trovano collocazione un carrello per la legna e dei ripiani che sembra sorreggere il piccolo soppalco soprastante. Al soppalco si accede tramite una scala alla “marinara”, anch’essa realizzata su disegno del progettista che permette di occupare il minimo spazio e risultare comunque ben integrata nell’ambiente sottostante. Il fabbricato è autonomo dal punto di vista energetico grazie all’uso di impianti alimentati da fonti energetiche rinnovabili.